Sul sogno – Janet Fischietto

 

Janet Fischietto – Burlesque dancer

Incontro Janet in un locale sui Navigli. Cazzo, se è splendida come nelle foto.
E pure sorprendentemente puntualissima rispetto alla media dei milanesi.
La sua intervista è la meraviglia dell’inaspettato, alla scoperta di un immaginario selvaggiamente naturale, popolato di fiori e prati verdi.

Sogno ricorrente
In questo momento non ho un sogno ricorrente.

Sogno surreale
Una volta ho fatto il sogno migliore che potessi immaginarmi. Ho sognato di innamorarmi, di una persona reale solo nel sogno, mai conosciuta dal vero e del quale non ricordo neanche il viso e l’aspetto. Ricordo solo le sensazioni magnifiche di felicità che provavo, felicità e serenità. Ricordo quanto ci rimasi male al risveglio, nel rendermi conto che era solo un sogno e quella persona in realtà non esisteva. Ho sentito la sua mancanza addirittura nei giorni successivi e ancora oggi spero che questa persona esista da qualche parte. Ci sono buone probabilità di averla addirittura trovata, ma é ancora presto per averne la certezza!

Incubo
Scarafaggi. Sogno spesso tanti scarafaggi che scappano nel momento in cui io accendo la luce. Gli scarafaggi sono sia un incubo notturno che una paura reale.
Un altro dei miei incubi é quello di cadere nel vuoto.

Cosa trovi se attraversi lo specchio? 
Uno spazio aperto, protetto dalle montagne. E ci sono le mucche che pascolano, il prato verdissimo e i fiori. Sono sdraiata nell’erba nuda, come una ninfa dei boschi e sento dietro di me scorrei un ruscello. E’ pieno di animali, lo scenario é talmente selvaggio e pacifico e incontaminato che mi sento un animale pure io.

Posto e momento migliori per dormire 
In realtà dormo ovunque (ride)! Amo davvero dormire, ma credo che uno dei posti  in cui mi rilasso e mi abbandono maggiormente sia l’aereo al decollo. Scarico la tensione e dormo ore.
Il posto migliore in cui ho dormito però é sicuramente nelle isole Gili, in una palafitta circondata dai fiori e con un letto a baldacchino. Era una giornata caldissima ma ricordo il fresco pomeridiano e la brezza dentro la palafitta, il senso di pace del pensare di essere a migliaia di km da tutto e la felicità della spiaggia che mi attendeva lì fuori dal mio rifugio.

*Perciò stanotte dormi qui che non esiste oscenità*
<*Nessuno, Fantasma (Baustelle)*>

 


Photo Via.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...