Decadenza e Decades

La veritá è che io son sempre stata innamorata della decadenza. Oh, la decadenza. La malata ossessione per l’imperfezione. La meraviglia unica dell’errore. La decadenza. Che non me n’è mai importato un cazzo della bellezza, a me. Io avevo fretta di vedere le mani. E le rughe. E i silenziosi segni del tempo posati sul…

And now it feels so weird, turning the page

So, so. Where should I start. Mmm. I think I’ll start telling you that my English is shitty. Yep. Shitty. You’ll notice it right away. Telling you just to be sure you will make an effort to understand me anyway. I mean – if you prefer to learn Italian it’s perfectly fine with me, eh….

Come quando eravamo a Milano a guardarci le vene

Mancano le attese e mancano le notti. E la familiarità e la quotidianità. Mancano amiche che cambiano vita, mancano pause e sigarette. Mancano tutto ciò che era scontato e le notti in macchina verso i concerti. Mancano le sere, manca il caldo e la luce in arrivo. Manca il 4 che sbircia l’orrore dei palazzi…

Iniziamo dagli U2

C’è stato un tempo, un tempo moltomolto lontano, in cui gli U2 non facevano cagare. Un tempo in cui Bono non sembrava ancora Malgioglio e Edge non aveva il cappellino in lana. Larry e Adam erano fighi allora e pure mò – che volete che vi dica. Un tempo moltomolto lontano in cui avevano qualcosa…

Comunicazione di servizio

Dice che è buona prassi annunciarlo, quando si fa il restyling a un blog. Che altrimenti gli utenti – che sareste voi lettori – potrebbero rimanere spiazzati. (Si vede che sto studiando UX design?) Comunque – è quasi passato un anno dalla nascita di borchiebriciole.com e sono qui a dirvi che il blog ha cambiato…

Milano – Amsterdam: immenso smarrimento, immensa libertà

Quindi. Ci siamo. In questa cittá vissuta fino a qualche mese fa solo nella canzone dei Diaframma. In questa città immaginata, nelle scalette strette, nelle case su più livelli, nella moquette impregnata di fumo e nel cielo grigio e spazioso del nord Europa. Ci siamo. E io che abbandono la mia Milano, proiettata in avanti…

Happy BDay, Jack

C’è stata una poesia che ho amato moltissimo, di Kerouac. Al di là delle inflazioni sull’autore, venerato come fenomeno controcorrente. E molto molto più della sua prosa. Che on the road non mi è manco mai piaciuto, ho fatto pure fatica a leggerlo. La poesia di tutte le connessioni mentali narcotizzate. Nella sua secchezza e nel suo cinismo…

Sul sogno – Janet Fischietto

  Janet Fischietto – Burlesque dancer Incontro Janet in un locale sui Navigli. Cazzo, se è splendida come nelle foto. E pure sorprendentemente puntualissima rispetto alla media dei milanesi. La sua intervista è la meraviglia dell’inaspettato, alla scoperta di un immaginario selvaggiamente naturale, popolato di fiori e prati verdi. Sogno ricorrente In questo momento non…