I Joy Division di Peter Hook

Questo è il primo post del blog che vorrei tradurre in inglese. Ma sono troppo pigra per farlo e mi sembrerebbe poco immediato e chissà quanti errori farei. Ma Hooky, questo è per te. Come sarei voluta essere a Genova a invaderti il palco, sabato scorso. Come ti avrei voluto vedere, davanti alle tombe di…

La resurrezione della carne, Francesco Bianconi

Io un libro sugli zombie mica me lo sarei mai comprato. Ma che ne so, è che ho visto quella copertina e niente – doveva essere mio. Aggiungici poi la garanzia che lo ha scritto il Bianconi e amen. Soldi spesi bene. Il momento di quel bacio in fronte gelido come uno specchio. Il momento…

Incontro con Elisa Russo, autrice del libro Uomini

Una giornata di intervista. O meglio – doveva essere un’intervista. È diventata invece una chiacchierata lunga 6 ore, quella con Elisa Russo. Sedute sulle poltroncine di un locale in centro a Milano, a svelare segreti e parole in una giornata caldissima. Doveva essere un’intervista. Invece ho la sensazione di tornare a casa con un’affinità in…

Rock Motel

Quando partecipi a un crowdfounding, impegni dei soldini in qualcosa che vorresti davvero vedesse la luce ma non hai certezza che questo accadrà. E nel momento in cui ti impegni all’acquisto, già non vedi l’ora che sia il momento decisivo. E sai che dovrai aspettare, che dopo aver raccolto i fondi il libro che sostieni…

La distanza, Baronciani – Colapesce

  Ciao, principianti della distanza. Sì, voi. Dico a voi. Voi credete di sapere cosa sia la distanza? No, non lo sapete. Siete forse nati in un’isola? Avete passato la metà della vostra vita a sperare di andarvene da quel posto e l’altra metà della vostra vita a sperare di tornarci? Dovete attraversare il mare…

Uomini, Elisa Russo

Mentre finivo di leggere Uomini – I Ritmo Tribale, Edda e la scena musicale milanese, pensavo alla recensione che avrei voluto scriverne. E come recensione, niente. Non mi veniva in mente niente. Avevo invece un milione di parole da indirizzare all’autrice, Elisa Russo. E così ho fatto, con questa mail che ben esprime tutto ciò…

Happy BDay, Jack

C’è stata una poesia che ho amato moltissimo, di Kerouac. Al di là delle inflazioni sull’autore, venerato come fenomeno controcorrente. E molto molto più della sua prosa. Che on the road non mi è manco mai piaciuto, ho fatto pure fatica a leggerlo. La poesia di tutte le connessioni mentali narcotizzate. Nella sua secchezza e nel suo cinismo…

Baronciani quits girls

Pioveva da morire, quando Alessandro Baronciani presentò questo libro alla Galleria Disastro. Pioveva da morire e io venivo come sempre colta da superprigrizia, che quei sabati sera invernali niente riesce a tirarmi fuori di casa. Però il libro mi interessava un sacco e, per espiare l’accidia indotta dal freddo, ho deciso di ordinarlo on-line, accapparrandomi…

Il regno animale e Milano 

Ne Il regno animale sembra che ogni descrizione narrata mi guardi egoisticamente dentro. Potrei quindi risultare un po’ noiosa nel parlare di me, anziché del protagonista del Bianconi. Il regno animale narra di Alberto, un ragazzo che abbandona la provincia toscana e spera di venir abbracciato dalla Milano delle possibilità. Ma quel tipo di Milano vive…

Le ragazzine di Ratigher allo Spazio bk

È un libro denso, questo di Ratigher. Già dal titolo: Le ragazzine stanno perdendo il controllo. La società le teme. La fine è azzurra. Un titolo pressato, una sintesi lunghissima partita dall’idea di riprendere i titoli dei noir anni ’70, spiega Ratigher allo Spazio bk, durante la prima e unica presentazione del suo libro. Un…