Tasting Italian Music in Amsterdam

I recently started my collaboration with Bohemian Cut and Tasting Italian Music, promoting Italian music in the Netherlands. I love this project and I will never be grateful enough to the promoter Alessandra to having me involved in it. You know how fucking miss my music nights in Milan and my blog ❤ The next…

La terza guerra mondiale, Zen Circus

E quindi, cari i miei Zen, pure voi siete cresciuti. Vi siete fatti grandi, insieme alla nostra amarezza gettata sul passato. Insieme alle disillusioni e ai cinismi futuri. Abbiamo cambiato tipologia di sfrontatezza. Sí – perché non è più il nichilismo di chi solo afferra il momento. Qui il nichilismo si è sviluppato, ha dimostrato…

Du’ ore al ‘Du Festival

Arrivare in ritardo a un festival per cui hai pure l’accredito. Mmm. Dove l’ho già sentita questa? L’Italia ultimamente non aiuta le coincidenze. Comunque. Ho aspettato cosí tanto a scrivere sto report perché non c’avevo scazzo di farlo. Ho aspettato perché boh – forse mi dovrei concentrare solo sul concerto de Il Pan del diavolo….

Folfiri o Folfox, Afterhours 

Grazie. Che tu sei sempre l’illuminato e io, beh –  io sono il popolino. Che sei libero di spaccarmi la testa in due e stupirmi tutte le volte che vuoi. E che puoi. Che è un album di morte e anche di rinascita, questo. Che è l’album della fine delle illusioni. Delle carte svelate. Della…

Iggy Pop @ Heineken Music Hall, Amsterdam 

Eh, la differenza. La differenza. Che poi ti rendi conto di tutto. Del perché questo nano di 69 anni è leggenda. Ti rendi conto del perché tutto quello spirito è diventato successo. Del carisma. Ti rendi conto che gli artisti che credi artisti – beh, a volte la parola è da rivedere. Ma forse la…

Peter Hook @ Paradiso, Amsterdam 

Hooky. Hey, Hooky. Holy shit, what a concert. And I had to elaborate this concert for quite a while. Another moving in the meanwhile and listen and listen and listen all the songs again and change place again and house and neighbors and view. And mood. And weather. Fucking bipolar weather. Yes, yes, I know….

Iniziamo dagli U2

C’è stato un tempo, un tempo moltomolto lontano, in cui gli U2 non facevano cagare. Un tempo in cui Bono non sembrava ancora Malgioglio e Edge non aveva il cappellino in lana. Larry e Adam erano fighi allora e pure mò – che volete che vi dica. Un tempo moltomolto lontano in cui avevano qualcosa…

La testa indipendente, Tre Allegri Ragazzi Morti

Seconda puntata del viaggio nella discografia dei Tre Allegri Ragazzi Morti. Mettetevi comodi, entrate in questo cinema ancora non ristrutturato, entrate in questo che non è ancora un multisala. Sedetevi sulle seggioline di legno sopravissute a tre decenni, entrate e dicevo – mettetevi comodi, per quanto possibile. Che la sala puzza di vecchio e i…

Mostri e normali, Tre Allegri Ragazzi Morti

E spariamoci quest’altro viaggio. Iniziamo da qui, Mostri e normali. Che dopo analisi di album e album di dannazione e tormento, sento il bisogno di affidarmi al sano fatalismo del cosmo. Iniziamo dai Tre Allegri Ragazzi Morti. Siamo nel 1999. Boom dell’adolescenza detonata in grembo e zombie di cui non puoi veder la faccia che…

Siberia, Diaframma

Comunque io quegli 80 euri per il vinile originale di Siberia ce li spenderei. Ce li spenderei eccome, avendoli. Appena trovo un lavoro me lo compro. Lovogliolovoglio. Che non c’è ristampa che tenga. È un discone, quello. E  pretendo l’originale. Ecco. Sapere che i Diaframma sono in giro per l’Italia a suonarlo completo, dal vivo,…

Padania, Afterhours

Che poi, come in ogni percorso, si arriva alla fine. A una fine temporanea, almeno. Si arriva alla fine con un album ghiacciato. Con Padania e gli stati della mente. Si arriva all’album sociale. Società e identità. Che in questi anni quanto cazzo hai parlate di te stesso – e ora basta. Anzi, è ora…